Home / Amore e dintorni / San Valentino: chi lavora al centro commerciale non fa l’amore
san valentino centro commerciale amore

San Valentino: chi lavora al centro commerciale non fa l’amore

Oggi è domenica, è San Valentino. Il santo che viene ricordato come il protettore degli innamorati. A lui sono legate molte leggende antiche che raccontano delle sue gesta, ma nella realtà questa giornata di festa è stata trasformata, come le altre, in una giornata di consumo. Insomma, le grandi multinazionali del commercio sono riuscite a mercificare finanche l’amore.

Io credo che il caso sia una premeditata coincidenza e proprio ieri, vigilia di San Valentino, sulla Pagina Facebook Pensieri in Parole ha scritto Valentina, giovane commessa innamorata (a giudicare dal suo profilo sul social network). Valentina è stanca di passare le domeniche e i festivi dentro un centro commerciale a servire quella clientela insoddisfatta che inconsapevolmente si rovina una giornata di festa, al ritmo della musica scadente diffusa dagli altoparlanti della grigia struttura e annebbiata dalle luci al neon.

Oggi è San Valentino, l’onomastico di Valentina. Oggi è San Valentino, è domenica, un giorno di festa che Valentina dovrebbe passare con il suo ragazzo, magari sotto il piumone a fare l’amore. E invece no, Valentina passerà anche oggi l’intera giornata dentro un centro commerciale, a fare da guarnizione al finto sfarzo che inganna i tanti compulsivi dell’acquisto.

Beh, io questo San Valentino lo voglio dedicare proprio a te Valentina, alle tante Valentina che oggi subiranno la tua stessa sorte. Grazie per il tuo bellissimo messaggio e per le tue parole di speranza. Hai ragione Valentina, è arrivata l’ora di urlare ancora più forte contro questa ingiustizia!!

Ciao! Sono Valentina, una ragazza di 25 anni che lavora da 6 come commessa… Ho scoperto la tua pagina Facebook un po’ per caso e ne sono rimasta colpita!!
Scorrendo la mia bacheca Facebook non trovo molti post sull’argomento. Non so se per omertà oppure per paura. Non so se invece le persone pensano che i centri commerciali sempre aperti salvino dalla “noia” domenicale.
Vorrei potermi annoiare anche io la domenica… Invece di sorridere a persone che potrebbero trascorrere il proprio tempo con la famiglia piuttosto che andare a buttare i loro soldi in COSE della quale si stancheranno dopo pochi mesi.
Nella tua pagina ho ritrovato una piccola speranza e forse un giorno ci sarà il tempo di annoiarsi per tutti. Oppure saremo liberi DAVVERO di poter scegliere, senza ripercussioni, di non lavorare le domeniche e i festivi.
Ti ringrazio a nome di tutta la categoria e URLIAMO ANCORA PIU FORTE!
Buona giornata, Valentina.

About Francesco Iacovone

Mi occupo di tutela collettiva dei diritti dei lavoratori. A me piace definirmi un lavoratore prestato al sindacato, anche se formalmente faccio parte dell’Esecutivo Nazionale USB Lavoro Privato... [Read more]

Leggi anche

post blog pensieri parole

Una foto, una donna e un anno di lotte

Share Un altro anno è passato e non c’è momento migliore per dirvi grazie. Forse …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.