Home / Amore e dintorni / Amore e altri rimedi
amore amicizia donna

Amore e altri rimedi

Quando finisce un amore si soffre, si soffre sempre…

Clara è una mia amica, una di quelle amiche con le quali posso pensare ad alta voce, senza essere costretto a dover spiegare nulla. Una di quelle amiche che conoscono tutti i miei “casini” e che è stata il miglior balsamo per le mie piaghe d’amore. Clara è una mia amica, forse la mia sana ribellione alla statistica.

Si, perché in realtà ho sempre pensato che nell’amicizia tra un uomo ed una donna ci fosse qualcosa di erotico. Tra l’altro Clara è una di quelle donne che irradia luce, che non puoi fare a meno di notarla e che, quando appare improvvisa e sorride, conquista la scena; con grazia, quasi con imbarazzo. Con quella naturalezza propria solo di chi non lo fa apposta.

Ma con lei è diverso. Ad un tratto ci siamo visti, ci siamo scelti, abbiamo costruito un’intimità tutta nostra e ora sento di camminarle accanto, pur percorrendo strade differenti dalle sue; pur essendo a volte distante da lei. Sento che posso esserle amico nonostante il suo fascino naturale e qualche antipatico “pettegolezzo di paese” che ci rincorre.

Quando finisce un amore si soffre, si soffre sempre. Clara ha perso il suo amore questa estate e soffre ancora, alla ricerca di una ragione che non c’è. Perché un amore muore per lo stesso ignoto motivo per cui è nato; perché quell’alchimia non è eterna; perché il “per sempre” esiste davvero, ma è un insieme di emozioni raccolte in un tempo definito: il tempo di un amore.

Quando finisce un amore si soffre, si soffre sempre. Certo si può andare a letto con qualcuno, è molto semplice. Un incontro casuale, qualche parola giusta, un gioco di sguardi, un discorso intrigante, una cenetta romantica, un po’ di vino, ti spogli e ti ritrovi tra le lenzuola. Una collaudata routine, pur se piacevole. Ti rivesti e te ne vai accompagnato dalla solita sigaretta e dalla consapevolezza di essere più solo di prima.

Ma amare qualcuno è diverso. Non sono i discorsi ad intrigare, e non intrigano e basta. Non ci si spoglia dei soli vestiti e non c’è fretta di rimetterli indosso; ci si sveglia al mattino nello stesso letto, uno accanto all’altra, con la stessa voglia di fare l’amore. Se ami qualcuno puoi concederti il desiderio di un abbraccio, il racconto delle tue preoccupazioni, la confessione delle tue paure, l’entusiasmo dei tuoi progetti, la confidenza dei tuoi segreti; puoi piangere tutte le tue lacrime e ridere tutte le tue risate.

Si, amare qualcuno è diverso. Un caos capace di rimettere tutto al posto giusto, di togliere senso al tempo, di annullare i confini. Amare qualcuno è mistero, follia, magia, imprevedibilità, desiderio, passione, paura, dolore e molto, molto di più. E’ “sentirsi giustificati d’esistere”, diceva Sartre.

Quando finisce un amore si soffre, si soffre sempre. Ma la sofferenza, se le concedi tempo, passa. Clara con la sua ferita, se possibile, è finanche più bella e troverà di certo un nuovo amore. Quell’amore che non ti aspetti, che giunge d’improvviso e ti toglie il fiato. Ed io sarò lì con lei, nei nostri luoghi, ad ascoltare tutto il suo rinnovato entusiasmo.

A te, amica mia, e tutti quelli che stanno soffrendo per amore.

About Francesco Iacovone

About Francesco Iacovone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.