Home / Lavoro / Commessi: la festa è finita

Commessi: la festa è finita

Ansa: “il cambiamento profondo del commercio ha stravolto il senso di questa festa, e non solo. A dirlo alcuni dei tanti commessi che per il Primo Maggio non resteranno a casa. Come spiega Francesco Iacovone, sindacalista dei Cobas, da quando le liberalizzazioni degli orari di vendita del governo Monti hanno comportato il lavoro anche domenicale, infatti, per il settore della grande distribuzione il Primo Maggio è una festa come tante a cui dire di no. ‘Le feste sono diventate un miraggio’, dice una giovane donna che lavora come commessa in una grande catena. Ma il giorno di festa vuol dire soprattutto stare in famiglia. Ed ecco perché rinunciare alle festività diventa insopportabile”.

Segui Not 4 $al€ su Facebook

About Francesco Iacovone

Mi occupo di tutela collettiva dei diritti dei lavoratori. A me piace definirmi un lavoratore prestato al sindacato, anche se formalmente faccio parte dell’Esecutivo Nazionale Cobas [Read more]

Leggi anche

stazione termini commessa pipì

Centro Commerciale della Stazione Termini: la commessa e l’odissea della pipì

La Stazione Termini di Roma è anche un grande centro commerciale aperto 24 ore su …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.