Home / Violenza di genere / La commessa aggredita: “zoccola puttana, ti prendo a calci nel culo”
commessa aggredita puttana

La commessa aggredita: “zoccola puttana, ti prendo a calci nel culo”

Stamane, 8 marzo, ho trovato un messaggio su Facebook. Il messaggio di una commessa aggredita da un cliente e irrisa dai responsabili. Una scena vergognosa che ben rappresenta la condizione femminile nei luoghi di lavoro e che mi fa vergognare di essere uomo. Vi lascio alle parole di Dyane…

Oggi ho io una storia per te… detta in modo veloce ma molto chiaro: mi sono presa della zoccola puttana, sono stata minacciata di essere presa a calci nel culo, sono stata mandata affanculo, accusata di essere arrogante e raccomandata per il licenziamento. Tutto questo più e più volte dallo stesso cliente a cui ho dato risposte gentili senza agitarmi e mantenendo la calma e il sorriso. mentre un responsabile assisteva in silenzio, un altro mi guardava e rideva, per poi, ogni volta che mi incrociava, chiedermi se avessi bisogno di essere accompagnata a prenderla nel culo! In tutto questo la risposta del mio direttore è stata: “Ci deve essere stato un malinteso, ci scusiamo per l’ accaduto”.


About Francesco Iacovone

About Francesco Iacovone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.