Home / Amore e dintorni / L’isola che non c’è non è deserta
isola sogni viaggio

L’isola che non c’è non è deserta

Stamane mi ha svegliato il sole. Siamo alle soglie della primavera e già la sento, come una carezza che risveglia i sensi dal riposo dell’inverno. La sigaretta dopo il caffè, la più buona della giornata, accompagna il mio solito sguardo mattutino al PC. Tra una boccata di fumo ed un click di mouse scopro un messaggio, un buongiorno, un’emozione.

Ho condiviso un post sui sindacalisti L’altro ieri me n’è successa un’altra! L’unico che ho visto che lo fa con il cuore sei tu! 

Di corsa vado su facebook e, con mia sorpresa, trovo il post, trovo il senso a quello che faccio, sento sparire le frustrazioni e mi godo questo anticipo di primavera:

Le statistiche parlano chiaro: l’80 % dei sindacalisti in Italia pensa solo al proprio tornaconto… io posso assicurare di averne conosciuto uno, e dico uno solo, che ha tenuto alto il titolo di sindacalista! Ps. Romanaccio puro.‪ #‎dovrebberoesseretutticomete‬!

Un attestato di stima così, un attestato di stima da chi lavora dentro i palazzi della politica, da chi ne vede tante, da chi mi ha aiutato e ha dimostrato di essere dalla parte dei lavoratori, non ha prezzo. Un messaggio così lo porterò nel cuore.

Grazie Carmen!!

About Francesco Iacovone

About Francesco Iacovone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.