Home / Amore e dintorni / Una foto, una donna e un anno di lotte
post blog pensieri parole

Una foto, una donna e un anno di lotte

Un altro anno è passato e non c’è momento migliore per dirvi grazie. Forse non c’è foto migliore per rappresentare quante emozioni mi ha regalato questo spazio libero, nato per veicolare contenuti e iniziative dell’Unione Sindacale di Base. Un Blog a disposizione di tante storie, generosamente donate da tanti di voi.

Questa iniziativa, questo post. Oggi ho una gran voglia di ringraziarvi, per avermi letto e per aver scritto di voi. Non prederò tempo a spiegarvi il perché, ma userò il tempo di questo breve post soltanto per dirvi grazie.

Uno spazio aperto nato un po’ per caso, un’occasione per rivivere vertenze ed emozioni passate e per scrivere di quelle presenti e future. Con il tempo, è divenuto un luogo sicuro dove potermi rifugiare per non essere travolto dalla rabbia per la tanta ingiustizia sociale che il mio lavoro mi sbatte in faccia ogni giorno. Un luogo in cui poter raccogliere i pensieri per trasformarli in parole.

Uno spazio che mi ha messo in relazione con tante storie, tante persone. Un luogo virtuale che ha aperto momenti di confronto e, a volte, ha portato alla luce quante violenze e quanti soprusi vengono commessi in un mondo del lavoro che ormai è un far west. Storie di madri che non riescono a prendersi cura dei propri figli, storie di donne che subiscono molestie, storie di uomini umiliati dal capetto di turno, storie invisibili che non racconta mai nessuno.

Forse non c’è momento migliore per dirvi grazie. Forse non c’è foto migliore per rappresentare quante emozioni mi ha regalato questo spazio libero. Questa iniziativa, questo post. Una mamma che lotta con al fianco la figlia e mi dice: “Anche io ho iniziato a “capire” durante il funerale di Enrico Berlinguer… a tenere su il pugno chiuso. I miei hanno annunciato la mia nascita sull’unità 41 anni fa”…

Grazie Emanuela. Tu sola sai perché ho scelto questa iniziativa, questa foto. E sai anche quanto ti voglio bene. Grazie a tutti per il vostro tempo, le vostre storie e per avermi regalato un pezzetto della vostra anima, ne farò tesoro!

Ad un prossimo anno di lotta!!


Segui Not 4 $al€ su Facebook

About Francesco Iacovone

Mi occupo di tutela collettiva dei diritti dei lavoratori. A me piace definirmi un lavoratore prestato al sindacato, anche se formalmente faccio parte dell’Esecutivo Nazionale USB... [Read more]

Leggi anche

palazzo chigi pastore gabriel

Roma: non siamo a Palazzo Chigi, questa è la storia di Gabriel il pastore

Siamo a Roma e questo è Gabriel il pastore. Siamo a Roma, a pochi metri …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.