pierini unicoop firenze

Per non dimenticare…

La mia giornata sindacale più dura, la foto di un volto sorridente e tanti fiori sul cancello dei magazzini dell’Unicoop Firenze, intorno le colline che circondano Sesto Fiorentino e tanto sole. Tanti colleghi del Piero (così lo chiamavano gli amici e i colleghi), tanta rabbia e tanto dolore che lo si poteva respirare.

Un’assemblea tesa come non ne avevo mai viste. Non si può morire schiacciati da un muletto. A due anni dalla morte il ricordo dei colleghi che riporto integralmente.

Ciao Piero…

Dal Blog dei Lavoratori Unicoop Firenze:

Oggi 21 luglio 2013 ricorre il secondo anniversario della scomparsa del nostro compianto collega Claudio Pierini detto “Piero”, vittima di un infortunio mortale all’interno del magazzino Ce.Di. Unicoop di Scandicci.Con l’approssimarsi di questa data riaffiorano inevitabilmente i tanti ricordi legati all’indimenticabile amico. All’interno dei magazzini si rivisitano gli spensierati momenti trascorsi in sua compagnia e gli infiniti aneddoti dovuti alla sua innata simpatia, ma sempre con il velo di tristezza calato dopo la sua dipartita.

Sappiamo da tempo che le indagini necessarie ai fini dell’attribuzione di eventuali responsabilità legate al suo infortunio sono oramai concluse, ma la fase processuale ancora deve avere inizio. D’altronde sappiamo quale sia lo stato dell’arte della giustizia italiana. Porteremo pazienza, sicuramente non dimenticheremo.

Come dice una canzone di qualche anno fa, rinasce un fiore sopra un fatto brutto. Infatti, come molti dei colleghi già sapranno, in memoria del Piero è nata da tempo l’associazione Claudio Pierini Vive per iniziativa di alcuni meritevoli colleghi dei magazzini. Oltre alla pubblicazione della raccolta di pensieri e ricordi del nostro Piero da parte dei colleghi, dal titolo Margherita adesso è tua, altri lodevoli progetti sono in ponte per l’immediato futuro e ci ripromettiamo di diffonderli tramite il nostro blog quantoprima e in modo esaustivo.

Per adesso, e ancora una volta, vogliamo mandare un saluto al nostro caro amico. Ciao Piero.

About Francesco Iacovone

About Francesco Iacovone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.