gaza morto simone camilli pensieri parole

Silenzio per Simone Camilli e per i bambini di Gaza

Silenzio… Abbiamo bisogno di silenzio e di pudore di fronte alla morte del giovane videoreporter romano Simone Camilli, rimasto ucciso a Beit Lahiya, nel nord di Gaza.

Ora qualcuno si accorge che a Gaza c’è una guerra, che a Gaza si muore, che a Gaza muoiono i bambini…

Simone Camilli, testimone di una verità da “voi” celata, è morto proprio per documentare la durissima condizione imposta ai gazawi da Israele, quindi fate silenzio…

Lo stesso assordante silenzio che Vi ha contraddistinto durante la morte di tanti civili e tanti bambini.

Fate silenzio, un silenzio rispettoso del dolore della compagna e della piccola figlia di Simone, vittime anch’esse di un infame conflitto…

Abbiate un po’ di pudore e fate che il silenzio abbia la meglio sulla vostra ipocrisia!

About Francesco Iacovone

About Francesco Iacovone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.