ferie donne matrimoni gaypensieri parole

Viaggi di nozze

Questo è uno di quegli eventi che, sommati tra loro, sono capaci di cambiare una cultura. E’ di qualche giorno fa la notizia del matrimonio, celebrato a New York, tra Federica (dipendente di un supermercato Coop bolognese), e Veronica. Due donne che hanno coronato un sogno d’amore lungo una vita.

Fin qui nulla di strano, a parte la bigotta arretratezza della legislazione italiana che non consente un riconoscimento anche giuridico alle coppie dello stesso sesso e le costringe a convolare a nozze all’estero.

Ma l’evento capace di portare alla ribalta dei quotidiani questo matrimonio e, a mio avviso, di concorrere ad un purtroppo lento cambiamento culturale, è la fruizione del permesso retribuito di quindici giorni che Coop Adriatica ha concesso a Federica per le nozze. Vivaddio, le ferie matrimoniali.

Chi mi conosce sa bene che non ho mai lesinato critiche alla cooperazione di consumo, ma in questo caso non posso che registrare con soddisfazione il nuovo “pacchetto welfare” del colosso Coop Adriatica che non contempla più distinzione tra coppie etero e omosessuali.

Chapeau, in questo caso la cooperazione si è distinta davvero… A Federica e Veronica i miei migliori auguri per il loro lungo viaggio d’amore.

About Francesco Iacovone

About Francesco Iacovone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.