Home / Video

Video

In giro per l’Italia a rivendicare diritti al fianco dei lavoratori. Qualcuno li chiama invisibili; ma io li vedo, eccome se li vedo. Vedo le loro ansie, i loro pianti. Giovani e meno giovani preoccupati per il proprio futuro, per i propri figli; soffocati da quella precarietà esistenziale che ci stanno inoculando come un veleno. Quelle facce le ho impresse nella mente. Eroi di tutti i giorni che combattono onestamente per un misero salario; donne e uomini precari, sfruttati e con sempre meno diritti. Li vedo, eccome se li vedo, e non ho alcun dubbio: io sto dalla loro parte, dalla mia parte, dalla nostra parte!

* * * *

Quello che segue è un reportage a cui tengo particolarmente, girato con Antonio Musella per Fanpage. Un reportage che riassumerei con la frase più inquietante di una delle lavoratrici intervistate:

Quando arrivavo a casa dovevo decidere se lavarmi, se mangiare o se dormire, perché tutte e tre queste cose non le potevo fare, non avevo il tempo. E se lavori 15 ore al giorno un po’ devi dormire.

* * * * *

Una telecamera nascosta riprende i “nuovi schiavi” nei centri commerciali:

Policy & PrivacyCookie Policy


Segui Not 4 $al€ su Facebook